Sv Miklavz

Cari Soci e Amici,
siamo arrivati all'ultimo mese dell'anno ma prima di concluderlo, come di consueto, la terza domenica del mese a Milano è un momento di celebrare sloveno. 
Nel occasione di questo incontro ricorderemmo la festa di San Nicola di Bari - Sv. Miklavž del 6 dicembre.
Essendo una festa molto amata in Slovenia, specialmente, ma non solo, tra i bambini, trattandosi del Santo che apre la stagione dei festeggiamenti, abbiamo seguito l'invito di Don Karel e al nostro prossimo incontro, chi si terra appunto questa domenica 17 dicembre, la celebreremmo.
Speriamo di vedervi numerosi e accompagnati dai vostri figli o nipoti, per salutare insieme l'anno 2017 e per scambiarci gli auguri per un splendido 2018.
Non essendo una tipica festa Milanese, per chi di voi non la conoscesse riportiamo qui alcuni riferimenti trovati su Wikipedia
Biografia
San Nicola di Bari nacque probabilmente a Pàtara di Licia, tra il 261 e il 280, da Epifanio e Giovanna che erano greci cristiani e benestanti. Cresciuto in un ambiente di fede cristiana, perse, secondo le fonti più diffuse, prematuramente i genitori a causa della peste. Divenne così erede di un ricco patrimonio che distribuì tra i poveri e perciò ricordato come grande benefattore.
"La sua figura ha dato origine alla tradizione di Babbo Natale"
San Nicola è diventato già nel Medioevo uno dei santi più popolari del cristianesimo e protagonista di molte leggende riguardanti miracoli a favore di poveri e defraudati.
Si narra che Nicola, venuto a conoscenza di un ricco uomo decaduto che voleva avviare le sue tre figlie alla prostituzione perché non poteva farle maritare decorosamente, abbia preso una buona quantità di denaro, lo abbia avvolto in un panno e, di notte, l'abbia gettato nella casa dell'uomo in tre notti consecutive, in modo che le tre figlie avessero la dote per il matrimonio.
Un'altra leggenda narra che Nicola, già vescovo, resuscitò tre bambini che un macellaio malvagio aveva ucciso e messo sotto sale per venderne la carne.
Per questi episodi san Nicola è ritenuto un santo benefattore e protettore, specialmente dei bambini.
Il santo oggi è patrono di marinai, pescatori, farmacisti, profumieri, bottai, bambini, ragazze da marito, scolari, avvocati, prostitute, nonché delle vittime di errori giudiziari.
È patrono inoltre dei mercanti e commercianti.

            Seguici e condividi!